Jimbology

Jimbo Tribe

AlfaMusic 2016

Quando si dice che un album rappresenti in toto la personalità ed i gusti musicali degli autori si pensa spesso ad un disco d’omaggio ai Maestri oppure ad una performance nella quale ogni brano originale sia la perfetta rappresentazione di un autoritratto che solo in parte tenga conto di quanto accada intorno.

Read More: Jimbology, Jimbo Tribe

Butterfly

Vertigo Treatment

AlfaMusic 2016

Vertigini di un Viaggio: un Futuro tratteggiato da spazi solistici che diversificano atmosfere di ampio respiro, colte con particolare attenzione agli aspetti ritmici, allo sviluppo delle melodie di base e di fraseggi elegantemente elaborati.

Read More: Butterfly, Vertigo Treatment

I filosofi e la musica: Gilles Deleuze

Effetti fluttuanti 

Ci sono filosofi che si occupano della musica in modo estemporaneo (abbiamo visto succedersi in queste pagine storie di ascolti e passioni, commenti e ricordi, contaminazioni e digressioni estetiche). E ci sono filosofi che se ne occupano in modo teorico e organico, studiando forme e strutture musicali per ancorarvi un progetto filosofico più complessivo.

Read More: I Filosofi e la Musica: Gilles Deleuze: effetti fluttuanti, di Stefano Cazzato

Giovanni Perin 6et:

#pera

Statale 11, 2016

Pagina dopo pagina, Nota dopo Nota, sembra che il vibrafonista padovano abbia ben appreso l’arte del “sentire”, quell’arte dell’Ascolto che spesso manca a tanti musicisti dell’ultima generazione.

Certo, il Nostro ha cercato (e trovato) il contatto con i grandi Maestri, con la fluidità dell’arrangiamento, con l’attenzione alla scrittura e all’esecuzione, ma abbiamo la sensazione che il suo maggior pregio sia l’istintività, la naturalezza del gesto artistico, la spontaneità del suo pensiero jazzistico.

Read More: Giovanni Perin 6et, Pera

Lavoro analitico e creatività

Riflessioni sulla creatività nel jazz

Le persone a cui propongo un lavoro analitico vivono dei problemi emotivi e sovente sperano di trovare una risposta standardizzata che li esoneri dal percorrere i sentieri di una ricerca onerosa. Qualcosa di ripetitivo o improvviso e oscuro avvolge le giornate. I desideri paiono spenti o l'insoddisfazione rende vano ogni impegno o il vuoto pare incolmabile. Quando il lavoro terapeutico comincia a dare i suoi frutti molti riprendono o avviano interessi di tipo culturale; come fruitori (leggere, ascoltare musica, frequentare mostre) o in modo attivo (scrittura, musica, pittura).

Read More: Lavoro analitico e creatività,Riflessioni sulla creatività nel Jazz, di Claudio Crialesi

Mediterranean Ensemble

Shurhùq

Indijazzti Records 2016

L’elasticità emotiva della musica klezmer  da sempre effonde plasticità geoculturali dalle zone nelle quali ha avuto modo di tradurre la propria maggior espressività, i Balcani e la Mitteleuropa, fondendo in essa una poliedrica cantabilità tra dolore ed ironia, tra elegia e idillio.

Read More: Mediterranean Ensemble, Shurhùq

Lorenzo Masotto

Rule and Case

2016 © Preserved Sound PS33

Di orizzonti da inventare nel mondo delle Blue Notes ce sono tanti. Tantissimi, guardando al passato.

Read More: Lorenzo Masotto, Rule and Case

David Gilmour Live Roma 2.7.2016:

La notte del Miracolo e del Magnete sul Circo Massimo, di Giuseppe Cappello 

Nel suo tramonto romano il sole si affaccia ancora fra l’Aventino, l’Isola Tiberina e la volta della Sinagoga. Sembra indugiare anche lui, appoggiato sull’ansa del Tevere, per ascoltare almeno le prime note dalla storica Stratocaster di David Gilmour; o, forse, quasi a testimoniare che per questa sera speciale lascerà la sua eredità di luce al volto oscuro della luna.

Read More: David Gilmour, Roma 2.7.2016, La Notte del Miracolo e del Magnete sul Circo Massimo, di Giuseppe...

Stefano Cazzato e Giuseppe Moscati, Maestri del nostro tempo, Cittadella ed. 2007

"Il Novecento filosofico, caleidoscopico e trasparente", recensione di Giuseppe Cappello

 

Read More: Cazzato, Moscati-Maestri del nostro tempo. di Giuseppe Cappello

I filosofi e la musica:Montesquieu

E’ tutta un’altra musica! 

“Durante il mio soggiorno in Italia mi sono completamente convertito a proposito della musica italiana. Mi sembra che nella musica francese gli strumenti accompagnino la voce mentre in quella italiana la prendono e la elevano. La musica italiana è più flessibile di quella francese, che appare rigida. È come un lottatore più agile. L’una penetra nell’orecchio, l’altra lo scuote” (Pensieri diversi sull’arte e sulla morale, Signorelli, 1993, p.79).

Read More: Montesquieu, I filosofi e la musica, di Stefano Cazzato

Giovanni Zucchi, Gio’s Project, Smilax 2016

In queste due belle pagine in cd Giovanni Zucchi redige il proprio completo programma del Fare Musica, una positiva esperienza tra Fusion, Funk , Etno e Jazz.

Read More: Giovanni Zucchi, Gio's Project

Accesso Utenti