John Mayall

Talk About That

Forty Below Records 2017

Grande, grandissimo maestro del British Blues, padre spirituale di tanti musicisti dello stile elettrico di Chicago, fine creatore di fluenti dodici battute prive di effetti speciali, a 84 anni John Mayall mostra ancora intatte la sua ispirazione e la sua lettura molto personale della tradizione, continuando ad articolare brillante  il proprio glabro e caldo linguaggio in quel groove dal quale non ha mai voluto separarsi.

Read More: john mayall, talk about that

Le Parole della Musica

Oh, che sarà, che sarà/ che vanno sospirando nelle alcove /che vanno sussurrando in versi e strofe/ che vanno combinando in fondo al buio / che gira nelle teste nelle parole…

Fiorella Mannoia e Pino Daniele, dal vivo.

Read More: le parole della musica: oh che sarà. fiorella mannoia e pino daniele

Max Arduini

1/2,Vivo 1/2 Postumo

Clapo Music (ediz. Marechiaro,2017)

Viene dall'underground romagnolo, dalla musica indipendente e da una storia di impegno Max Arduini: tanta gavetta, tanti festival d'ispirazione non sanremese e tanti concerti per l'Italia dove ha portato in giro le sue canzoni a forte impronta cantautoriale, contaminate qua e là da sonorità folk e blues.

Read More: max arduini, 1/2 vivo 1/2 postumo

Le Parole della Musica

Almeno tu nell'universo

Sai, la gente è strana /Prima si odia e poi si ama /Cambia idea improvvisamente

Prima la verità poi mentirà lui /Senza serietà /Come fosse niente.

Scritta da Bruno Lauzi e Maurizio Fabrizio nel 1972 e pubblicata solo nel 1989, Mia Martini la presentò al Festival di Sanremo nel 1989. E fu un giusto successo, dopo la nota ed idiota messa al bando di Mimì da parte del mondo dello spettacolo.

Read More: le parole della musica:almeno tu nell'universo (mia martini)

Roberto Giglio

Auditorium Parco della Musica - Sala Borgna, 23.11.2017

Musica ma non solo: gli amici ospiti chiamati a duettare in due brani (l'attore Max Tortora e la giornalista sportiva della Rai Francesca Sanipoli) hanno dato un tocco di ironia, di teatralità, di contaminazione a un concerto già bello di suo, impreziosito dalla presenza dell'ottimo sassofonista Paolo Recchia.

Read More: roberto giglio, auditorium roma 23.11.2017 (di Stefano Cazzato)

Bobby Soul & Blind Bonobos

Dodici Lanterne

CNI Compagnia Nuove Indye, Edizioni Look Studio srl, 2017

Punto e virgola, due punti e punto esclamativo. Questione di punteggiatura musicale. Questione di punteggiatura letteraria. La punteggiatura (come sa chi scrive e chi suona) è un’arte difficile che, quando riesce, equilibra l’essenza d’ogni testo.

Read More: bobby soul & blind bonobos, dodici lanterne

Le parole della Musica

La costruzione di un amore

E intanto guardo questo amore

che si fa più vicino al cielo

come se dietro all'orizzonte

ci fosse ancora cielo.

Ivano Fossati, 1978. La prima interprete fu Mia Martini, nel tempo in cui era iniziata la loro tormentata storia d’amore. Fossati la registrò in studio nel 1981 per “Panama e dintorni” e la incise nuovamente con un arrangiamento diverso nel 1988 per “La Pianta del tè”.

Read More: le parole della musica: la costruzione di un amore

Ubik Trio

Dirty Hands

Abeat Records 2017

Nei mille tentacoli del jazz metropolitano è facile perdersi lungo le arterie diverse del solito riflusso che, spesso, confonde la Ricerca con una Documentaristica di Blue Notes gradevolmente orecchiabili ma prive di originalità e di anima.

Come tutti sappiamo, le menti fragili corrono sempre verso l’originalità a tutti i costi; ma non è questo il caso.

Read More: ubik trio, dirty hands

Le Parole della Musica

Ma Dio era morto per davvero?

“Ho visto la gente della mia età andare via lungo le strade che non portano mai a niente”.

Guccini scrisse tanto tempo fa questi versi. Francesco Guccini fu una scoperta, e che scoperta…

Read More: le parole della musica:ma dio era morto per davvero?(francesco guccini)

Francesco De Gregori

Sotto il vulcano

Caravan, Sony Music 2017

Ma perché “Sotto il vulcano”? Alle volte il cambiamento dalle origini ha il sapore del magma della fuga oppure della mancanza di punti di riferimento.

Read More: francesco de gregori, sotto il vulcano (fabrizio ciccarelli)

Per Stefano Cazzato, Una storia platonica, Giuliano Ladolfi Editore, 2017.

Prima lettura: Là dove s’immagina (riflessioni su Rapsodi, Aedi, Iperuranio e Blue Notes)

Non sono certamente uno storico della filosofia né un esperto di Platone ed amo la filosofia così come chiunque abbia scelto della propria vita lo specchio artistico, specchio che sa dare  equilibrio e che non conosce cadute e semmai spinge l’osservazione del Sé nella Storia delle Idee, nella Storia dell’Umanità intera.

Read More: per stefano cazzato,una storia platonica (fabrizio Ciccarelli)

Accesso Utenti