Visite: 654

"Un'Introduzione all'uso delle Spazzole" di Paolo Lattanzi 

Le spazzole sono molto di più di un semplice accessorio con cui suonare la batteria, sono un vero e proprio strumento musicale e benché utilizzate in numerosi generi musicali, le spazzole trovano le loro applicazioni più avanzate nel jazz. 

Read More: Un'introduzione all'uso delle spazzole, Paolo Lattanzi
Visite: 1135

Riflessioni sull’alternanza scuola-lavoro

Alternanza scuola-lavoro, o se preferiamo sfruttamento minorile autorizzato. Da due anni a questa parte non sono bastate proteste e manifestazioni per rendere esplicito il fatto che l'alternanza non abbia formato in alcun modo gli studenti, proprio perché è evidente che lo scopo non fosse quello.

Read More: Riflessioni sull'aternanza scuola-lavoro. Chiara Badiali
Visite: 744

Cinque Principi Etici Per il Musicista Professionale 

Lavorare in un campo competitivo come quello della musica presenta numerose sfide, specialmente in un posto come New York City dove c’è una gran quantità di musicisti. Nella mia esperienza ho imparato che le abilità musicali non sono gli unici fattori ad influenzare gli esiti di questa competizione; la musica è un business sociale, e l’attitudine professionale ed il comportamento di una persona possono fare una grande differenza. 

Read More: cinque principi etici per il musicista professionale, di paolo lattanzi
Visite: 4353

Come migliorare Tempo e Ritmo

I Capisaldi dell'espressione musicale Di Paolo Lattanzi 

Lo sviluppo di un buon tempo e ritmo dovrebbe essere una priorità per ogni studente di musica, indipendentemente da quale sia il suo strumento. Dopotutto è grazie al tempo che siamo in grado di distinguere diverse idee musicali, che se non fossero organizzate in qualche modo (ritmo) suonerebbero come una collezione casuale di suoni.

Read More: Come migliorare tempo e ritmo. I capisaldi dell'espressione musicale. di Paolo Lattanzi
Visite: 757

I filosofi e la musica

Hans Georg Gadamer: l’orizzonte della comprensione 

In “Verità e metodo”, uno dei classici del pensiero contemporaneo, solo in due passi Hans-Georg Gadamer parla della musica. Ne parla di passaggio, come un riferimento incidentale, all’interno di un discorso più generale sull’opera d’arte. Un lettore, anche puntuale,  che sia preso però dalle questioni più ampie e più serie che vengono sollevate da quel libro epocale, non presterà particolare attenzione a questi passi che gli sembreranno sì funzionali ma marginali.

Read More: Gadamer, L'orizzonte della comprensione. I filosofi e la musica di Stefano Cazzato
Visite: 662

TRUMP E LA NATURA MADRE 

Fra le preoccupazioni che si devono sottolineare sui propositi della nuova politica statunitense del Presidente Trump vi sono quelle che riguardano le emissioni inquinanti e i conseguenti danni per la natura. È chiaro che in questo senso giocano i forti interessi economici nello scontro tra le maggiori potenze mondiali e, soprattutto, il primato che la stessa economia ha conquistato su una politica sempre meno in grado di guidare e di mediare. Sennonché, oltre allo sguardo agli aspetti materiali, ritengo che la complessa gestazione di una consapevolezza matura sui temi del rapporto dell’uomo con la natura, e quindi con se stesso, debba fare i conti con una cultura occidentale più che bimillenaria che ha imposto a livello globale un certo paradigma proprio in merito all’idea della natura. 

Read More: Trump e la Natura Madre, di Giuseppe Cappello
Visite: 713

I filosofi e la musica

Plotino: l’anima 

L’uomo si preoccuperà del corpo “fin tanto che è possibile, come un musicista si preoccupa di una lira fintanto che è possibile usarla:altrimenti la cambierà con un’altra, o smetterà di usarla, e si asterrà dal suonarla, dovendo attendere a un altro compito senza di essa; cantando senza strumenti, trascurerà la lira che gli giace accanto. E tuttavia questo strumento non gli è stato dato invano all’inizio: spesso ne ha fatto uso” (Plotino, “Sulla felicità”, Einaudi, 2016, pp. 82,3).

Read More: Plotino: l'anima.i filosofi e la musica di Stefano Cazzato
Visite: 723

I filosofi e la musica

T.W.Adorno: quel borghese di Charlie Parker! 

Condivido quasi tutto di Theodor Adorno. Il rigore, la profondità, la trasversalità del metodo che dall’alto al basso, da una disciplina a un’altra, dalla visione globale al dettaglio, dal passato al presente, non lascia nulla di impensato e di intentato in vista di una rivoluzione delle menti e, tramite le menti, della società. La bellezza della scrittura.

Read More: T.W.Adorno,Quel borghese di Charlie Parker! I filosofi e la musica, di Stefano Cazzato
Visite: 475

I filosofi e la musica:Walter Otto

L’armonia apollinea 

Risalendo indietro nel tempo alle origini della musica, affondando la sguardo nei miti e nella sapienza omerica, ci imbattiamo in Apollo, il dio della misura e della bellezza, della luce e della calma, che delizia con la sua lira gli dei e gli umani, a condizione che  questi vogliano ascoltarlo. Perché - scrive il filosofo Walter Otto -  la musica di Apollo non è per tutti, ma solo per “chi è amico del mondo rischiarato di forma”.

Read More: Walter Otto, L'Armonia Apollinea, I Filosofi e la Musica, di Stefano Cazzato

Accesso Utenti