Visite: 1353

I filosofi e la musica: Benedetto Croce

Ogni cosa è musicale, statuaria, poetica, pittorica  

Cosa intendiamo quando diciamo che una musica è poetica o una poesia musicale o addirittura, restringendo il campo, jazzistica? Spesso ci capita di definire i prodotti di un’arte particolare con attributi che generalmente ascriviamo, e con un certo grado di ufficialità, ad un'altra arte o sottoarte: è infatti la musica, secondo il canone, che deve essere musicale e la poesia poetica e la pittura pittorica e così via.

Read More: Benedetto Croce, I Filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 688

 

I filosofi e la musica: Joseph de Maistre

La musica è come la birra? 

Conservatore, ultracattolico e reazionario come pochi in politica, ma moderno, anzi postmoderno, nei giudizi liberi dai condizionamenti ideologici: sembra che si possa dire questo di Joseph de Maistre, almeno a giudicare da un suo scritto sull’arte (Il bello non è che convenzione e abitudine) che, in poche righe e con un gusto inimitabile del paradosso, soppianta secoli di platonismo e universalismo estetico.

Read More: Joseph De Maistre, I filosofi e La musica, Stefano Cazzato
Visite: 857

I filosofi e la musica: Carlo Michelstaedter

La melodia del giovane divino 

Il 27 aprile del 1910 il filosofo goriziano Carlo Michelstaedter assiste presso il teatro della sua città alla rappresentazione dello “Stabat mater” di Giovanni Battista Pergolesi, l’opera che il giovane musicista aveva completato il giorno stesso della sua morte, avvenuta in seguito a un male incurabile nel 1736. 

Read More: Carlo Michelstaedter, I Filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 976

I filosofi e la musica: Georges Perec

La vertigine dell’inafferrabile 

Fondatore dell’OuLipo, saggista, poeta, drammaturgo, Georges Perec non è stato un filosofo di professione ma un filosofo appassionato, dato che uno dei suoi interessi principali andava ai modi in cui le parole si legano alle cose, i significanti ai significati, i contenitori ai contenuti, le categorie agli oggetti e agli esseri del mondo. C’è tema più filosofico di questo?

Read More: Georges Perec, I Filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 1258

 

I filosofi e la musica: Tommaso Campanella

Solmusic

Che la musica sia un rituale fondamentale non solo delle civiltà realizzate ma anche di quelle sognate e immaginate, lo dimostra la più famosa delle utopie: La Città del Sole di Tommaso Campanella.

Read More: Tommaso Campanella, I filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 703

 

I filosofi e la musica: Michael Sandel

Kant e Bruce Springsteen 

I soldi possono comprare tutto? Tutti, proprio tutti i beni e tutti i servizi, sono monetizzabili?

Non la pensa così il filosofo statunitense Michael Sandel per il quale alcuni beni, quelli dotati di un particolare status civile e morale, sono impagabili: pagandoli se ne corrompe infatti il significato, se ne tradisce la natura, se ne svaluta il fine.

Read More: Michael Sandel, I Filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 738

Il topos e il logos

di Stefano Cazzato 

 

Uno dei motivi per cui la filosofia appare, agli occhi dei più, come una disciplina astratta è sicuramente ascrivibile a quel singolare processo di deterritorializzazione che stacca il pensiero dai luoghi in cui nasce e si sviluppa, come fosse un prodotto puro e disincarnato, una proiezione e un’evoluzione dello spirito. Frutto di un cattivo idealismo o di una pessima abitudine manualistica?

Read More: Il Topos e il Logos, Stefano Cazzato, Recensione "Viaggio in Grecia" di Giuseppe Cappello
Visite: 834

 

WE DON'T NEED NO TECHNIC ACTION     

Intervento di Giuseppe Cappello, poeta e autore di diverse raccolte per la Aletti Editore, tra cui ricordiamo: "SCUOLA with an anthology in English"; "Il canto del tempo", distribuito in allegato al n°37 della rivista "Orizzonti"; il libro monografico di poesie "Il gioco del cosmo".

L'intervento è stato pubblicato:

- su il "Venerdì" di Repubblica dell'11/12/2015 con una risposta, qui di seguito, di Michele Serra

- e sull’inserto "Donna" di Repubblica del 13/02/2015 con una risposta, qui di seguito, di Umberto Galimberti

Read More: We don't need no technic action, Giuseppe Cappello

Accesso Utenti