Visite: 785

I filosofi e la musica: Tommaso Moro

La natura e l’artifizio 

Lo stato di natura come stato di grazia paradisiaca da cui gli uomini, per qualche colpa, sono stati cacciati e degradati; lo stato di natura come idillio felice e non contaminato che solo l’irruzione di qualche male non previsto ha potuto corrompere e degenerare: ecco una delle grandi favole raccontate da certi filosofi che polemizzano con la civiltà e con la storia, con le sovrastrutture e con la cultura, e con tutte quelle pratiche umane (arti, ideologie, saperi, leggi, istituzioni) accusate di essere innaturali o contro natura e di allontanare l’uomo dalla perfezione dell’inizio. Tutto è bene quello che viene dalla natura, tutto si rovina nella mani dell’uomo, diceva Rousseau.

Read More: Tommaso Moro, I Filosofi e la Musica, Stefano Cazzato
Visite: 723

Orchestra Piazza Vittorio

Teatro Olimpico, Roma 8.11.2015

Sono trascorsi quasi dieci anni dall’ultima volta in cui ho ascoltato l’Orchestra di Piazza Vittorio dal vivo; ricordo che accadde al cinema Sacher, durante quello che viene dallo stesso ensemble definito un cine-concerto, ossia una perfomance prima e dopo la proiezione dell’omonimo documentario di Agostino Ferrente che così tanto ha contribuito a un loro riconoscimento presso nicchie di pubblico più ampie.

Read More: Orchestra Piazza Vittorio, A.Catalano
Visite: 679

I filosofi e la musica: Amartya Sen

Il flauto magico 

Il filosofo e premio Nobel Amartya Sen ha raccontato un curioso aneddoto che ha per protagonista un flauto. O meglio: ha per protagonisti tre soggetti che se lo contendono e che hanno deciso di non ricorrere alla menzogna, all’inganno e alla forza per averlo.

Read More: Amartya Sen, di Stefano Cazzato
Visite: 679

I filosofi e la musica: Albert Schweitzer

Strimpellare è già qualcosa 

Clitofonte, nell’omonimo dialogo scritto da Platone, incalza ironicamente Socrate perché gli suggerisca, al di là dei grandi proclami morali, dei concreti precetti di vita. Con tecnica maieutica Socrate lo esorta a trovare il vero bene, e quanto ai singoli precetti sarà lo stesso Clitofonte a doverli partorire.

Read More: Schweitzer, Stefano Cazzato
Visite: 850

I filosofi e la musica: Elias Canetti

Quando la musica dice no 

Hermann Scherchen, un direttore d’orchestra già affermato e un innovatore nel suo campo. Elias Canetti, un giovane talentuoso, di belle speranze, pensatore raffinato, che diventerà poi autore di romanzi e saggi memorabili come “La lingua salvata” e “Massa e potere”, e infine, nel 1981, premio Nobel per la letteratura.

Read More: Elias Canetti, Stefano Cazzato
Visite: 1105

I filosofi e la musica:John Dewey

Dove metto il jazz? 

Siamo abituati a pensare che l’arte sia un’attività lontana dalla vita, soprattutto lontana dalla vita delle masse cui sembra preclusa la contemplazione estetica a vantaggio di divertimenti semplici e istintivi. Ma l’arte, in tutte le sue articolazioni e varianti, nasce della vita e della vita parla, benché si cerchi in vari modi di metterla “su un remoto piedistallo”. Piedistallo cui possono elevarsi - si dice erroneamente -  soltanto certe aristocrazie dello spirito, capaci per costituzione ed educazione di sentire “l’ideale” che emana dall’arte, mentre “il materiale” viene lasciato alle folle.

Read More: I filosofi e la musica: Dewey di Stefano Cazzato
Visite: 686

I filosofi e la musica: Georg Simmel

La verità, vi prego, sulla musica! 

“La musica e l’amore sono le uniche prestazioni dell’umanità, che, in senso assoluto, non si dovrebbero tentare di descrivere con mezzi inadeguati” (G.Simmel, Diario postumo, Aragno, 2011, p.34). 

Read More: Georg Simmel.di Stefano Cazzato
Visite: 1488

Cinzia Tedesco: Verdi in Jazz

In occasione della pubblicazione di “Verdi’s Mood” di Cinzia Tedesco (Sony, 2016) queste le Note di Copertina che ho avuto il piacere e l’onore di dedicare alla performance:   

Sembra quasi inusuale che musicisti così amanti della più sobria tradizione jazzistica possano essere autori di una delle iniziative più autografe ed interessanti dell’anno in corso. Leggere Giuseppe Verdi secondo un umore Blue  è un’intuizione formidabile ove se ne intendano la modernità della poesia ed il calore spontaneo (“popolare” si disse a suo tempo), fuor di dubbio elegantissimo.

Read More: Cinzia Tedesco, Verdi's Mood, Note di Copertina
Visite: 864

I filosofi e la musica: Ernst Bloch

Blochmusic

Bach, Beethoven, Berlioz, Bizet, Cherubini, Debussy, Liszt, Mendelssohn, Mozart, Schonberg, Schubert, Schumann, Strauss, Stravinskij, Vivaldi: sono solo alcuni dei grandi compositori che il filosofo ebreo tedesco Ernst Bloch, esule  negli Stati Uniti negli anni del nazismo, cita nei suoi libri.

Read More: Blochmusic

Accesso Utenti