Visite: 109

Greg Burk’s Solar Sound feat.Rob Mazurek

Casa del Jazz, Roma 4.7.2017

L’odore di chiuso, stantio di sudore; quello delle sale prove, degli scantinati, della musica che cerca di nascere, liberamente, senza una partitura definita, magari solo da uno spunto iniziale, lasciandosi poi influenzare dagli stati d’animo dei musicisti che prendono parte al momento: sperimentando, inseguendosi in percorsi poco chiari, secondo logiche apparentemente distorte, dissonanti, difficilmente comprensibili dall’ ascoltatore di passaggio.

Read More: greg burk's solar sound feat rob mazurek, casa del jazz roma 4.7.2017
Visite: 176

Wolfgang Muthspiel-13.7.2017 Roma, Casa del Jazz 

Scegliere con chi suonare è già un arrangiamento, e, molto probabilmente, il più importante; non c’è frase migliore per riassumere il credo artistico di Wolfgang Muthspiel.

Read More: wolfgang muthspiel, 13.7.2017, roma, casa del jazz
Visite: 387

DON CARLOS, RIFLESSIONI SU UN EVENTO. 

Opera di Firenze, 5 maggio 2017 

Per commemorare gli 80 del Maggio Musicale Fiorentino, si è scelto di puntare su un titolo di grandissimo richiamo: Verdi, e il Verdi forse più arduo, complesso e intenso in assoluto.

Read More: don carlos.riflessioni su un evento (maggio musicale fiorentino 5.5.2017
Visite: 292

Wayne Shorter a Umbria Jazz, Perugia 14.7.2017

Suggestioni lunari e Wayne Shorter ipnotizza l’arena!

La luna? Stasera ancora non s’è vista.

Non è il solito caldo torrido a Perugia, o meglio, stasera non c’è quell’afa che l’estate 2017 ci sta spietatamente e generosamente regalando. Questa sera, 14 luglio 2017 – forse complice la pioggia passeggera del primo pomeriggio? – soffia il venticello all’arena Santa Giuliana di Perugia. Ed è un vento un po’ impertinente.

Read More: wayne shorter a umbria jazz,perugia 14.7.2017
Visite: 236

Max sweet love: Mario Corvini New Talent Jazz Orchestra, Auditorium Parco della Musica, 6 maggio 2017. Con Maurizio Urbani, letture Paola Musa.                                                                              

Be bop, roba americana, musica nera 

“Con due note ti sdraiava”, così il direttore della New Talent Jazz Orchestra, Mario Corvini, ha sintetizzato la forza, il timbro, l’intensità, l’originalità, il lirismo del sax contralto di Massimo Urbani, “il talento dei talenti” morto per overdose nel 1994.

Read More: Max sweet love, Mario Corvini NTJO, Auditorium PdM Roma 6.5.2017
Visite: 208

Chris Potter Trio

Casa del Jazz, Roma 3.7.2017 

If I can make it there I'll make it anywhere, cantava Frank Sinatra, e non aveva torto: New York è la città più spietatamente veloce e competitiva al mondo.L’energia che sprigiona è palpabile, ce ne si rende conto facendo due passi a Manhattan, ascoltando il suo suono: una sinfonia di traffico, lavori in corso, chiacchiericcio e passi frenetici di pedoni, sirene di ambulanze e auto della polizia; oppure ascoltando la musica di chi appartiene alla sua scena e riesce, faticosamente, duramente, a fuoriuscirne e ottenere consenso su scala planetaria.

Read More: Chris potter trio, casa del jazz, roma 3.7.2017
Visite: 187

Auditorium Parco della Musica, Teatro studio Borgna 2 maggio 2017

Serena Brancale quartet Featuring Stefano Di Battista 

Un talento fuori dai talent! 

Reduce da un Sanremo del 2015 e da un disco conseguente, “Galleggiare”, e per la seconda volta all’Auditorium Parco della Musica di Roma, che l’accoglie con affetto e partecipazione, la cantante barese Serena Brancale fa vedere qualità vocali di primissima qualità, nonché una versatilità d’impiego che la rende convincente su diversi fronti e generi.

Read More: serena brancale 4et feat.stefano di battista, live auditorium roma, 2.5.2017
Visite: 262

Quando il divino si fa musica 

Gabriele Coen Sextet- Sephirot. Kabbalah in Music

Auditorium Parco della Musica,7.5.2017 

Il disco è stato presentato in anteprima domenica 7 maggio 2017 all’Auditorium. Noi di Romainjazz c’eravamo.

Read More: quando il divino si fa musica.gabriele coen, auditorium roma 7.5.2017
Visite: 244

Auditorium Parco della musica di Roma, Teatro studio Borgna 29 aprile 2017 

Giampaolo Ascolese  Jazz …!! 

Jazz history of the world 

Più che un progetto folle, come lo ha definito scherzosamente il suo ideatore, poteva essere un progetto rischioso quello di raccontare la storia del jazz attraverso la musica e le parole, di intrecciare i brani di grandi compositori e musicisti con l’esigenza didattica di introdurli e spiegarli e collocarli sull’asse del tempo, andando a pizzicare qua e là differenze e analogie, a individuare origini, sviluppi, diramazioni, contaminazioni.

Read More: Ascolese: Jazz! auditorium roma 29.4.2017

Accesso Utenti