Visite: 325

Inside Jazz Quartet

Four by Four

Abeat Records 2017

Ah! Senz’altro fra il miglior jazz che si possa ricordare quello dell’omaggio del Quartetto : Kenny Wheeler, Charlie Mingus, Dave Holland, Billy Strayhorn, e poi composizioni originali in linea con quanto differito dai Maestri in un periodo storico in cui le Blue Notes hanno dato forse il massimo dal punto di vista espressivo e creativo.

 

“Ognuno dei componenti ha selezionato due songs dei compositori scelti ed ha scritto un brano dedicato ed ispirato allo stile degli stessi”, sottolinea il comunicato stampa della Casa Discografica.

C’è da dire che i quattro non paiono accontentarsi della propria bravura né di linguaggi codificati né di clichés solitamente difficili da evitare quando si suona un jazz come questo. Nel caso di Tino Tracanna, gettati gli orpelli degli standards e tenuti in vita gli entusiasmi del bop, s’intuisce passione e giusta aggressività, quella  dovizia d’estro solistico che per definizione compete ad un sassofonista nell’ambito di un ensemble in quattro (“Shatter”, “Remember Rockfeller at Attica”), nel quale Massimo Colombo ha modo di estendere la propria fluente ed attenta tensione pianistica (“Mingusiana”) tenuta in ordine da una ritmica carica di tensioni moderniste (Attilo Zanchi al contrabbasso e Tommy Bradascio alla batteria).

Se da una parte i Soli sono rigorosi e non prestano il fianco a facili compiacimenti, dall’altra le forti personalità dei quattro talora corrono il rischio di dar vita ad un numero forse eccessivo  di caratteri espressivi diversi ed impulsivi…ma del resto questo è lo spirito che anima l’album e che piace così, spontaneo e privo di calligrafie, animoso e sovrabbondante, privo di contorni manierati e senza falsi modelli di precisione stilistica.    

Anche questo, e soprattutto questo, è Jazz.

Fabrizio Ciccarelli           

Tino Tracanna : tenor and soprano sax

Massimo Colombo: piano

Attilio Zanchi : doublebass

Tommaso Bradascio : drums

1. Smatter ( Kenny Wheeler) 3:54

2. One For Kenny ( Massimo Colombo) 5:48

3. Foxy Trot (Kenny Wheeler) 5:46

4. Remember Rockefeller At Attica ( Charles Mingus) 6:22

5. For Harry Carney (Sy Johnson) 6:28

6. Mingusiana (Tommaso Bradascio) 2:49

7. Davehol (Attilio Zanchi) 4:06

8. Waltz For Wheeler ( Dave Holland) 6:18

9. Pass It On (Dave Holland) 5:36

10. Chelsea Bridge (Billy Strayhorn) 4:57

11. Isfahan (Billy Strayhorn) 4:51

12. Stray (Tino Tracanna) 5:19                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                    

Accesso Utenti