Visite: 145

Gianni Di Crescenzo

Magic Puppet

Emme Record Label, 2017

Architetture armoniche particolarmente stimolanti che collimano con un sound di gruppo ben presente ed efficace.

“Magic Puppet” è il nuovo episodio discografico concepito dal pianista jazz e compositore Gianni Di Crescenzo, che per questa avventura si affida a quattro sodali di irrefutabile spessore come Franco Piana (tromba e flicorno), Brandon Fields (sax tenore), Dario Rosciglione (contrabbasso) e Lucrezio de Seta (batteria).

 

La tracklist è formata da otto brani frutto dell’ingegno compositivo del leader, ad esclusione di “Ana Maria”, autografato dall’immenso Wayne Shorter. “Aircraft Magnetic Sound” è un brano di forte impatto. L’incedere di Fields è sgusciante, sagacemente cadenzato. Il climax di “Stroke” è magnetico. Qui il pianismo di Di Crescenzo è marcatamente percussivo, imperlato da continue progressioni e intrecci armonici di ottima fattura, supportato dal costrutto ritmico perfettamente calzante ed energico cesellato da de Seta. “The Soul” è una carezzevole ballad dal mood introspettivo. Il playing di Fields è riscaldante, pregno di lirismo e struggente espressività. Di Crescenzo dà vita a un eloquio serafico, vellutatamente calibrato.

Dalle venature post-bop, “Magic Puppet” è un disco brillantemente strutturato, che convince appieno per la scrittura dei temi, ma soprattutto per la capacità dei cinque protagonisti di esprimersi con equilibrio senza mai sfociare in una piattezza tecnica e comunicativa.

Stefano Dentice

Franco Piana – trumpet and flugelhorn

Brandon Fields – tenor sax

Gianni Di Crescenzo – piano

Dario Rosciglione – double bass

Lucrezio de Seta – drums

1.Aircraft Magnetic Sound 2. Intensity 3. Magic Puppet 4. Stroke 5. Ana Maria 6. The Soul 7. Storm Love 8. Look Inside

 

 

Accesso Utenti