Visite: 277

Nina Pedersen

Eyes Wide Open

Losen Records, 2017

Una classe cristallina che sgorga da temi cantabili e carezzevoli. “Eyes Wide Open” è la nuova creatura discografica partorita dalla raffinata cantante e compositrice Nina Pedersen,

 

che per questo avvincente viaggio artistico è affiancata dagli ottimi Pierpaolo Principato (pianoforte e tastiere), Marco Loddo (contrabbasso) e Giampaolo Scatozza (batteria ed elettronica), nonché dagli special guest Aldo Bassi (tromba in “Ribbon Of Sand” e “Granny’s Waltz”) e Paolo Innarella (sax in “Mrs. Nilsen e “Mother And Son). Gli otto brani che costituiscono la tracklist sono frutto della ferace meninge della vocalist, eccezion fatta per “Ribbon Of Sand” (John Surman-Karin Krog). Il caracollante andamento di “Granny’s Waltz” è ammaliante. Qui Bassi intesse un eloquio denso di espressività, impreziosito da un notevole senso melodico. “Mrs. Nilsen” è una composizione placida, rasserenante. Nina Pedersen interpreta il brano con pathos e delicatezza. L’incedere di Principato è genuino, pregno di pura essenza comunicativa. Innarella cesella un’elocuzione profondamente narrativa, locupletata da guizzanti scorribande cromatiche. Il mood di “Mother And Son” è toccante. La cantante si esprime attraverso un palpabile trasporto emotivo. Il solo del sassofonista è magnetico, adornato da una sopraffina gestione della dinamica. Chiaramente tendente al contemporary jazz, colmo di apollinee colorazioni nordiche, “Eyes Wide Open” è un album che rigenera lo spirito, in cui la melodia è l’indiscussa regina.

Stefano Dentice

Nina Pedersen – voice

Pierpaolo Principato – piano and keyboards

Marco Loddo – double bass

Giampaolo Scatozza – drums and electronics

Special guests:

Aldo Bassi – trumpet

Paolo Innarella – sax

  1. Eyes Wide Open 2. Ribbon Of Sand 3. Granny’s Waltz 4. Now I’m Here 5. These Empty Walls 6. Mrs. Nilsen 7. Me, Myself & I 8. Mother And Son

 

 

 

Accesso Utenti