Visite: 516

Giuseppe Moscati/Paolo Protopapa

Etica e Politica

Prove di dialogo sulla democrazia

Faraeditore, 2018 

 

 

Due nobili signore, un po' arrugginite e disorientate, ma piene di energia, di ideali, di speranze, si interrogano su quale debba essere il loro ruolo in un mondo che forse non le capisce molto, e che magari pensa di poterne fare a meno, sostituendole con l’etichetta o la demagogia.

Le signore in questione sono l’Etica e la Politica, doverosamente scritte con la maiuscola non solo per il passato prestigioso, basti pensare ai loro natali nella Grecia classica, ma soprattutto per non confonderle con i loro simulacri spesso sbiaditi e volgari. 

Dietro di loro due filosofi che hanno deciso di imbastire sotto forma di gioco teatrale un dialogo umanistico-rinascimentale (erasmiano, mi verrebbe da dire) sulla democrazia, bene prezioso ma fragile, come ci ricorda Martha Nussbaum in un libro che ha fatto la storia del Novecento.

La prima si fa portatrice di un idealismo che, senza crogiolarsi nella sua purezza disincantata, non vuole tuttavia compromettersi, costi quel che costi, con la realtà; la seconda di un realismo, che conosce il linguaggio della prassi e della concretezza, e dell’operosità e della storia, ma non si ritiene per questo slegata dai valori né disimpegnata rispetto alle istanze del bene.

Entrambe laiche tuttavia, benché non insensibili al discorso dello spirito e della trascendenza.

Ne risulta, tra storia e teoria, un piccolo manuale della cittadinanza, una bussola etico-politica, appunto, per gli uomini del terzo millennio.

Stefano Cazzato

 

€ 10,00 pp. 72 (Narrabilando 23) giugno 2018

ISBN 978 88 94903 41 6

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Accesso Utenti