Visite: 2456

 

 Landgren, Wollny, Danielsson, Haffner: 4 Wheel Drive, Act Music 2019, Distribuzione Egea.

Come al solito un passo in più il Jazz della Act Music, e, se fosse possibile dar corpo all’idea della discrezione e dell’eleganza, citeremmo tra le ultime uscite discografiche 4 Wheel Drive, parabola curviforme di un eccellente Quartetto formato da  Nils Landgren al trombone e alla voce, Michael Wollny al piano, Lars Danielsson al contrabbasso e Wolfgang Haffner alla batteria.

Le linee d’incontro tra i quattro descrivono un eccellente gusto musicale, mediato da numerosi brani en hommage riletti secondo una sensibilità jazzistica elegante e comunicativa, a partire dalle intense e soffuse interpretazioni vocali di Nils Landgren in  Another Day in Paradise di Phil Collins, Shadows in the Rain di Sting, Maybe I’m Amazed di Paul McCartney, nella magnifica struggente lettura intimista di Just The Way You Are di Billy Joel dipinta nel clima crepuscolare del piano di Michael Wollny (Cinque Stelle!), nel Pathos mordente della Dance New Wave di If you love somebody Set them free dei migliori Police, o in perfetto accordo armonico sul declino delle corde Blue di Lady Madonna dei migliori The Beatles a firma Lennon & McCartney, come sul classicismo Cool dell’originale Le Chat sur toit  o sul visionario orientaleggiante di That’s All dei Genesis, vergato il Luce Minore dal violoncello di Lars Danielsson, per poi chiudere con Anima Aperta all’Hard Bop e al possente Jazz Rock dei Weather Report in 4WD.

Nils Landgren, uno dei più eclettici e colti trombonisti europei, partecipe in ben 500 album ed importanti collaborazioni con il Maestro Thad Jones (definito da Charles Mingus «il più grande trombettista mai ascoltato»), con The Crusaders, Herbie Hancock, Pat Metheny e l’indimenticabile Esbjörn Svensson,  guida pagina dopo pagina un Album di senso contemporaneo che personalmente ho già posto tra i miei preferiti di quest’anno poiché la fantasia jazzistica del Quartetto moltiplica immaginazioni fantasmagoriche nate da un’invenzione disegnata sui parametri del Bello e sulla prospettiva di un Ascolto artistico che entra nel Cuore della Musica, senza mai eccedere in preziosismi manierati o in virtuosismi fini a se stessi.   

Magna Cum Laude.

Fabrizio Ciccarelli

Nils Landgren / trombone & vocals

Michael Wollny / piano

Lars Danielsson / bass & cello

Wolfgang Haffner / drums

1.Polygon (Michael Wollny) 3:44

2.Another Day In Paradise (Phil Collins) 4:33

3.Lady Madonna (John Lennon & Paul McCartney) 4:14

4.Shadows In The Rain (Sting) 3:53

5.Lobito (Wolfgang Haffner) 3:34

6.Maybe I‘m Amazed (Paul McCartney) 3:46

7.She‘s Always A Woman (Billy Joel) 5:42

8.Le Chat Sur Toit (Nils Landgren) 5:28

9.Just The Way You Are (Billy Joel) 4:00

10.If You Love Somebody Set Them Free (Sting) 3:53

11.That‘s All (Mike Rutherford, Phil Collins, Tony Banks) 4:25

12.4WD (Lars Danielsson) 3:26

Accesso Utenti