Visite: 1293

 

Federico Castelli, Ruud Voesten, Adrian Christensen- Fish Country- Autoprodotto, 2019

Trame armoniche per nulla oleografiche, adornate da un sound ammantante, riscaldante. “Fish Country” è la nuova creatura discografica (specificamente un EP) data alla luce da Federico Castelli (chitarra), Ruud Voesten (batteria) e Adrian Christensen (contrabbasso). La tracklist consta di cinque brani: “Rosso”, “Cheese! Man” e “Serenity Now” scaturiti dall’effusivo cerebro di Castelli, “The Art of Shaving” autografato da Ruud Voesten, mentre “Satan is Real” è una composizione siglata da Charlie Louvin e Ira Louvin. Il climax di “Rosso” è intriso di placidità. L’eloquio del chitarrista è pregno di profondità comunicativa e sceltezza melodica. Christensen si esprime attraverso un discorso improvvisativo intenso, energico, locupletato da un sopraffino senso melodico. In “Serenity Now” il mood è etereo, distensivo. Qui il playing di Castelli è improntato su uno spirito descrittivo illuminante, supportato dalle policromatiche pennellate di Voesten. L’atmosfera crepuscolare, a tratti elegiaca e onirica di “The Art of Shaving”, è densa di pathos. Il solo del contrabbassista brilla per un’evocativa cantabilità, colta musicalità e sensibilità interpretativa. Incardinato sul contemporary jazz, nonchè impreziosito da maliarde colorazioni nordiche e venature di un country che potrebbe essere definito 3.0 (“Cheese! Man” e “Satan is Real”), “Fish Country” è un album ricco di contenuti, di leccornìe per la mente, generato con una quietudine interiore che suscita una sensazione di benessere psicologico.

Stefano Dentice

Federico Castelli, guitar

Ruud Voesten, drums

Adrian Christensen, double bass

1.Rosso

2.Cheese! Man

3.Serenity Now

4.The Art of Shaving

5.Satan is Real

 

 

 

Accesso Utenti