Cazzola, Gibellini, Farrington, Bianchi, Ferrario, Piccolo

Fatsology- A tribute to the music of Fats Waller

Abeat 2017

Innanzitutto un grande apprezzamento per chi ricorda Fats Waller, il Buffone dalle straordinarie capacità musicali, gran compositore e formidabile vocalist, un serissimo burlone che non patì mai la sottovalutazione artistica cui fu relegato dalla discriminazione razziale, fra Ku Klux Klan e perbenismo ciarlatano, la stessa che chiamò “puttana” Billie Holiday, dileggiò il genio di Duke Ellington, proibì alle Radio di commentare le performance di Louis Armstrong, Lester Young , Bessie Smith e lo stile rivoluzionario dell’astro nascente Charlie Parker.

Read More: cazzola gibellini farrington bianchi ferrario piccolo, fatsology

RICCARDO FASSI TANKIO BAND meets FABIO MORGERA

AlfaMusic 2017

Bel disco: quanto è giusto attendersi da due bravi musicisti che si guardano allo specchio e dietro ai quali salgono con agilità le stimolanti fasi di una Tankio Band ottima per il calibro armonico che sa sostenere nell’incontro con pentagrammi sì agili ma, allo stesso tempo, facili ad esser oggetto di sbandamento stilistico.

Read More: riccardo fassi tankio band meets fabio morgera

DUNKIRK

Il film (Domenico Maria Morace). La colonna sonora (Fabrizio Ciccarelli)

Il film: La casa Inghilterra

Ho visto 4 volte questa pellicola. Vedo opinioni diverse, spesso contrastanti; vedo giudizi molto ricchi di contrasti. Dico subito che, secondo me, non siamo al capolavoro assoluto, ma non ci siamo lontani.

Read More: dunkirk. il film(domenico maria morace).la colonna sonora(fabrizio ciccarelli)

Alberto Giraldi Jazz Trio

Ulisse

AlfaMusic 2017

Dell’eroe originario della “terra del sole”, uno dei grandi achei narrati da Omero nell'Iliade e nell'Odissea, reso immortale nella commozione di Dante nel celeberrimo XXVI canto dell’Inferno quale simbolo dell’umana volontà di conoscenza, Alberto Giraldi narra con stile narrativo riconoscibile, consapevole d’affrontare –come egli stesso suggerisce nel sottotitolo dell’album- “momenti, luoghi, volti dell’eterno viaggio immaginario”.

Read More: alberto giraldi jazz trio, ulisse

DIANA KRALL

TURN UP THE QUIET

Verve 2017

Il blasone sentimentale di Diana Krall ha conosciuto nel corso degli anni riconoscimenti notevoli e, a dir il vero, talvolta molto generosi, non fosse altro che per la sua significativa prestanza (non solo scenica) ed il suo modo d’interpretare estremamente lineare, abile a sottolineare la “morbida lettura” del jazz più gradito a chi il jazz gradisce nei suoi passi meno avventurosi e, per così dire, meno “rapaci”.

Read More: diana krall, turn up the quiet

Pasquale Innarella Quartet

Migrantes

Alfamusic, 2017 

Musica migrante. Finalmente un disco politico, non inutilmente estetizzante, mainstream, sperimentale, postmoderno (anche se ci piacciono - confessiamolo – molte cose utilmente estetizzanti, mainstream, sperimentali e postmoderne).

Read More: pasquale innarella quartet, quartet

Brian Eno

Reflection

Warp Records 2017

Strategie Oblique e Pensiero Laterale

Ombre e luci World dal profondo della Quarta Dimensione.

Read More: brian eno, reflection

Mino Lanzieri

Endless

Filibusta Records, 2017

Una sobrietà comunicativa e un sound raffinato che conquistano all’istante.

Read More: mino lanzieri, endless

Greg Burk’s Solar Sound feat.Rob Mazurek

Casa del Jazz, Roma 4.7.2017

L’odore di chiuso, stantio di sudore; quello delle sale prove, degli scantinati, della musica che cerca di nascere, liberamente, senza una partitura definita, magari solo da uno spunto iniziale, lasciandosi poi influenzare dagli stati d’animo dei musicisti che prendono parte al momento: sperimentando, inseguendosi in percorsi poco chiari, secondo logiche apparentemente distorte, dissonanti, difficilmente comprensibili dall’ ascoltatore di passaggio.

Read More: greg burk's solar sound feat rob mazurek, casa del jazz roma 4.7.2017

Fabrizio Alessandrini

Blu Notte

NoVoices Records, Edizioni Wakepress 2017

Pur conoscendo abbastanza bene Fabrizio Alessandrini come chitarrista (anzi, tolgo l’”abbastanza”) e forse anche come “persona”  avendolo intervistato due volte, ancora mi sorprende la sua musica, portandomi a pensare che non potrò mai conoscerlo tanto bene da poter riconoscere in certe sue composizioni le parole dette a voce. Forse questa è la magia della musica: trasmettere più chiaramente cosa si ha dentro davvero, al di là di qualunque comunicazione verbale.

Read More: fabrizio alessandrini, blu notte

Ryuichi Sakamoto

Async

Milan Records 2017 

Un maestro della musica contemporanea come Sakamoto non ha certamente necessità di inventare ulteriori cifre sonore nelle quali mostrare la propria padronanza di un timbro deciso e nitido, di un temperamento visionario sobrio e ascendente.  

Read More: ryuichi sakamoto, async

Accesso Utenti