Hits: 2500

BABA SISSOKO, Mediterranean Blues, Caligola Records 2017

Il Blues prima del Blues, con quel fermento di Madre Africa che muove da sempre una illimitata capacità d’energia per la black music e tutte le sue varianti in Terra. Baba Sissoko, collaborazioni  con l’Art Ensemble of Chicago e con Dee Dee Bridgewater, ma soprattutto un grande interprete di  Mediterranean Blues da molti anni in Italia : Afro Beat, sinergie Rock e Funk, schiaffeggi sonori potenti e spaziosi, energia profonda e trascinante, variazioni su variazioni tribali, ispirazione travolgente, e calore, calore infinito.

Mediterranean Blues, giustamente un Live, un plateau sul quale meglio non potrebbe esprimersi: e, del resto, come potrebbe vivere questa quintessenza di emozioni e tradizioni se non dal vivo? E come potrebbe realizzarsi completamente la Fusione tra Africa ed Occidente contemporaneo se non ricorrendo a suggestioni elettroniche e magneti distorti e allungati alla Carlos Santana (il travolgente Bamako Blues), al recitativo di Baba che ricorda la sua infanzia (i viaggi col nonno e le canzoni di libertà apprese prima per amore della Musica poi per un senso morale antico e universale, la bellezza della natura ed il rispetto delle donne, dei bambini e degli anziani, l’amore per la famiglia: l’elegia e la felicità, l’arcaico che diviene oggi, come in Afro Blues), al suo canto lirico e possente contrappuntato da percussioni e levigature di basso e riff insistiti di chitarra (Mediterranean Blues), al suo volatile e acido onirismo (Sahel Blues)?

Un orizzonte del Tempo che si perde nel Tempo, le Origini che tutti abbiamo da Madre Africa, Origini prima della conversione nella sintassi bachiana e nel savoir faire, pur splendido, del ragionamento mozartiano, dell’afro-americano del jazz con annessi e connessi europei: il Blues del Mali e del nostro Mediterraneo, splendido e immediato.

Fabrizio Ciccarelli 

Baba Sissoko (vocals, ngoni, tama, timbales, composition), Alessandro De Marino (clarinet, keyboards), Angelo Napoli (electric guitar), Erick Jano (electric bass), Kalifa Kone (drums).

Special guests : Domenico and Fabrizio Canale (harmonica).

1) Mediterranean blues; 2) Amina blues; 3) Afro blues; 4) Sahel blues; 5) Djarabi blues; 6) Bamako blues; 7) Nomad blues.

Live recorded by Beniamino Priorisi, at Piazza Duomo, San Piero Patti (Messina), on August 11, 2015; mixed and mastered by Francesco Malizia, at KayaStudio, Cerisano (Cosenza), during 2016.

Qui l'album:

https://www.youtube.com/watch?v=xZpvNq6iOlg&list=OLAK5uy_kqTSOeEBnCM7B1Lx5irUVWz85waFvx6CQ&index=1

 

 

Login Form