Visite: 1689

 

Michel Godard, Francesco D'Auria duo, Amor sospeso, Abeat 2019

 

Un Duo sicuramente unico quello di Michel Godard e Francesco D’Auria, serpent / electric bass e batteria e quant’altro vi sia di percussivo in Amor Sospeso, un’ascesa a velocità “chiaroscurale” tra i capogiri di una session nella quale l’estensione cromatica degli strumenti irriga tessuti primordiali che variano nelle più impensabili variazioni cromatiche di Arie libere tenute in equilibrio da una tensione sperimentale tipicamente novecentista.

Indubbiamente il fascino arcaico del Serpentone, strumento a fiato rientrante nella famiglia dei cornetti e particolarmente difficile nell'intonazione delle varie note, sorprendentemente potente soprattutto tra le architetture fisiche dei luoghi adatti alla sua fibrosa risonanza, dona fascino indiscutibile al progetto enunciato da Michel Godard  (maestro riconosciuto del legno rinascimentale, virtuoso di Jazz e musica barocca) e da Francesco D’Auria (docente presso il Conservatorio “Verdi” di Milano, eclettico performer di arti percusssive e qui impegnato anche nelle magnifiche vibrazioni dell’Hang, idiofono in metallo dalle liriche evanescenti estensioni, visionarie quia de constructione).

Le composizioni sono a nome dei due, eccetto il magnifico pentagramma di Victor Young Beautiful Love e la sincera “Passion d’Amore” di Hymne À L’Amour di Edith Piaf e Marguerite Monnot, correndo tra le lisergiche asserzioni di Mille anni dopo e l’avvolgente onirica narrazione dell’Hang Drum in Tra le braccia, nell’intenzione di dar Essenza all’Insolito percorrendo quei secoli non consoni alla “cultura ufficiale” riverberati all'interno della piccola chiesa di Rima in alta Valsesia, Suoni che aggrottano e fuggono consuetudini jazzistiche e solismi accademici di Classica Contemporanea, aprendo le immagini ad un colloquio sommesso Tra Storia e Sperimentazione, tra Musica Antiqua e Free, tra Archetipi inconcreti  ispirati alla finezza dell’Amor Cortese e l’inquieta corporea simmetria dell’Amor profano.

Fabrizio Ciccarelli

Michel Godard : serpentone, bass

Francesco D'Auria : drums. percussion, hang

Mille Anni Dopo (Michel Godard) - This Special Day (Michel Godard) - Sit And Wait (Francesco D’Auria) - Beautiful Love (Victor Young) - Amor Sospeso (Michel Godard) - P”Rima” Danza ( Francesco D’Auria) - Via Paradiso (Michel Godard) - What Will We Do After Sunday (Michel Godard) - Tra Le Braccia (Francesco D’Auria) - Eclats De Joie (Michel Godard) - Princess Linde (Michel Godard) - Hymne À L’Amour (Edith Piaf, Marguerite Monnot)

 

 

Accesso Utenti