Visite: 2363

Jack DeJohnette, In movement, ECM 2016

 

Non si può certamente restare indifferenti davanti a tre nomi che evocano la storia del jazz: Jack DeJohnette, l’eclettico batterista-pianista di tante fortune delle Blue Note più progressive tra anni 80 e 90 ed ora “colorista scelto” dell’ECM, Ravi Coltrane, sassofonista figlio dell’immenso John e della grande pianista Alice, Matthew Garrison, secondogenito del geniale Jimmy fratello spirituale di Trane, contrabbassista anch’egli. 

Potremmo provare a non esser banali, ma è impossibile non dire che In Movement ruota attorno alle Visioni del Guru di Hamlet, Padre Spirituale di una performance che ne rintraccia i modi siderali e mistici dell’ultimo periodo - Islam a parte, e a parte Eroina e demoni di depressione e Black Panther Party - insomma quel John Coltrane di “Meditations”ed “Expression” (Impulse 1966 e 1967) che ha aperto pagine vastissime e decisive per la Musica Contemporanea, e che avrebbe senza dubbio approvato questo disco fatto di aspri sapori american-orientali, diversi e solidi nelle misteriose armonie che prendono l’anima, che stordiscono nei passaggi lirici declinati con intense figurazioni poliritmiche e tratti silenziosi di una luce crepuscolare portata alla meditazione ed alla sospensione d’ogni razionalità. 

Dovessimo scegliere un protagonista (ma non primo attore) diremmo Ravi Coltrane con l’angoloso irradiamento energetico del suo sax soprano (eh sì, in questo figlio di tanto padre, il più grande sopranista del 900), creativo e possente in quelle leggerezze eteree che ne designano lo stile e il flusso interiore, poetico e irregolare nei passaggi più sbilanciati e complessi, come nel paterno Alabama e nel vigore Free impazzito e straniante di Rashied, nella personalissima stravolta Memoria di Blue and Green di Miles Davis e Bill Evans e nel Momento voluminoso ed evanescente di Serpentine Fire (proprio quello della Spossante Estroversa Negritudine degli Earth, Wind & Fire!), condiviso dalla portanza bassistica di Garrison e dal drumming eletto di DeJohnette. 

Secondo Arte e secondo memoria di Memorie.

Fabrizio Ciccarelli

 

Personnel: Jack DeJohnette: drums, piano, electronic percussion; Ravi Coltrane: tenor, soprano and sopranino saxophones; Matthew Garrison: electric bass, electronics

Track Listing: Alabama; In Movement; Two Jimmys; Blue In Green; Serpentine Fire; Lydia; Rashied; Soulful Ballad.

 

Accesso Utenti