Visite: 1636

Ophiuco, Hologram, Macaco Records-The House of Love- EMA Rec. 2019

 

Dalla stretta dell’Underground e del Visionario metropolitano ancora una volta gli Ophiuco escono con un Hologram narcotico e surreale, spinto dall’elettronica vibrante di un Trip Hop d’intensa vena lirica ibridata da trame sonore dal blu profondo al bianco accecante, ispirate ad un deliquio della Ragione ipnotico, sano e spaziale, suggestivo per i colori scelti a rappresentare 10 tentazioni moderne per 10 dipinti aurali in 10 diversi meccanismi psichici e psichedelici.

Da dove nasce questa Musica se non nell’abisso della creatività e della volontà di rappresentare il Mondo (il proprio Mondo) secondo archetipi ancestrali fissati, più che nelle prospettive sghembe e mordenti dei Massive Attack e dei Portishead, su toni caldi e basi oscure che appaiono e scompaiono tra campionature techno e house, viaggio mentale ispirato all’abbandono della Ragione, al cupo rallentato del  Bristol Sound, dei This Mortal Coil, dei Cocteau Twins, dei Nine Inch Nails e soprattutto all’intuizionismo duttile e introspettivo di Tim Buckley, formidabile alfiere di una filosofia estatica e tormentata vicina al Free Jazz e ad un Progressive che ritroviamo negli alterati stati allucinatori di bassi e magneti chitarristici (Malima ed Ezua), nelle voci sussurrate che fuggono verso Ologrammi che illuminano ognuna delle 10 scene minimaliste, dall’ Adagio lieve e distorto di Colors e Atoms Ballad al recitativo di Modern Art e Life, dal lisergico di The Hacker e Rasalhague alla circolarità dell’Acido notturno e straniante di Hologram.

Quanto personalmente già espresso per l’album “Hybrid “del 2015 *viene confermato dalla direzione oltremoderna di Ophiuco, disegno amletico di sfumature eteree, naturali e bellissime.   

Fabrizio Ciccarelli

Paolo “Ezua” Zangara (basso), Marino “Malima” Peiretti (chitarre, lyrics, programming), Ilaria “Ali” Nicolini (voce), Elisabetta Girola(voce), G.Andrea Zangara (voce), Davide “Gammon” Scheriani (voce)

  1. Colors 1:13
  2. Modern Art 4:08
  3. The Hacker 4:01
  4. Life 3:27
  5. Rasalhague 3:49
  6. Atoms Ballad 4:41
  7. Hologram 4:22
  8. About the Reason 2:11
  9. Goodmorning Amsterdam 4:19 
  10. Hypno Queue (Remix) 4:23
* (http://www.romainjazz.it/index.php/recensioni/63-ophiuco-hybrid

Accesso Utenti